Il Regno della Tranquillità.

Tu chiamale se vuoi emozioni.

Il Regno della Tranquillità.

Messaggioda cllocate » 6 gennaio 2011, 17:10

Il regno della tranquillità

Ognuno di noi almeno nel suo intimo serba un luogo dove ama trascorrere un po’ del suo tempo in meditazione o in semplice relax.
Personalmente ho da poco scovato il mio luogo ideale che non sostituisce nulla ma va ad aggiungersi ad altri che già amo frequentare.
Questo luogo manco a dirlo è decisamente fuori mano, lontano dai sentieri tracciati e richiede un buon paio di ore di avvicinamento.
Non ringrazierò mai abbastanza la persona che me lo ha fatto conoscere e che mi dà la disponibilità di questa baita in mezzo ai monti.
Il sentiero che raggiunge la baita è di quelli senza tregua nel senso che non esistono cento metri in piano su un dislivello di mille metri, ci si giunge sempre fradici e con il desiderio di mettersi addosso qualcosa di asciutto.
Si parte con il caldo del fondovalle e si arriva con l’aria fresca della sera che ti raffredda il sudore sulla pelle, come al solito ci salgo nel tardo pomeriggio e arrivo all’imbrunire.
Sul sentiero a 15 minuti dalla baita è situata una sorgente quanto mai opportuna faccio riserva di acqua onde evitare di doverci tornare più tardi, questa è l’unica fonte di approvvigionamento in zona.
Arrivo alla meta, litigo un poco con lucchetti e serrature prima di riuscire ad accedere, per questa notte sarò l’unico ospite di questo regno.
La compagnia per questa notte sarà fornita direttamente dagli abitanti di questi boschi: cervi,caprioli,camosci e anche lepri, scoiattoli e pure i rospi ; ebbene si ma non è il caso di fare gli schizzinosi non vorremo fare una classifica anche tra gli animali in un mondo dove tutto è classificato.
Una volta indossato abiti asciutti prima che venga buio mi aggiro per i prati nei pressi della baita, sarà la mia “vasca” della serata.
La mia presenza deve essere stata individuata da un capriolo che si allontana abbaiando e mettendo probabilmente in allarme altri caprioli.

mmmm.jpg

Qualche scatto digitale a una mezza luna che brilla in cielo sono la conclusione all’aperto della serata, mi ritiro e chiudo alle spalle la pesante porta di legno.
La parte della baita dedicata alla cucina e zona letto insieme è poco più di dieci metri quadrati, qui non ci sono acqua energia elettrica e tante altre belle comodità niente internet e niente forum per una sera.
Il bagno è una libera interpretazione tra prati e boschi avendo l’educazione di fare come i gatti.
Accendo un paio di candele e mi preparo una cena frugale, mai termine fu più appropriato anche perché il desiderio di ascoltare il silenzio di questi luoghi è tale che tutto il resto sembra una perdita di tempo.
Mentre mi verso un bicchiere d’acqua rifletto sul fatto di quanto sia un bene prezioso , speriamo di capirlo tutti il prima possibile, per riempire un fusto da venti litri alla fonte serve una notte e te lo devi portare in spalla per quindici minuti, a casa venti litri valgono due pisciate.
Riscaldo un poco l’ambiente con la stufa a legna e mi attardo a leggere gli innumerevoli documenti e reperti appesi dal padrone di casa alle pareti.
Spengo le candele e mi corico, quando la stufa finisce il suo apporto di calore raddoppio le coperte, richiamo a voce alta i roditori che fanno avanti e indietro nel sottotetto incredibilmente il rumore cessa e scoppio a ridere pensando che almeno i topi ( o ghiri ?) mi stanno ad ascoltare.
La primissima luce dell’alba mi trova già sveglio, sono le cinque mi alzo e lentamente raggiungo la finestra, so bene che questa è l’ora preferita dagli abitanti del regno della tranquillità per curiosare nei pressi della mangiatoia allestita fuori dalla baita.

CIMG3415.JPG

Infatti due bellissime cerve stanno mangiando tranquillamente anche se guardano ripetutamente in direzione della finestra da cui le osservo, sono certo che sanno della mia presenza ma mi piace anche pensare che conoscano i miei pensieri e sanno che non hanno nulla da temere.
Le osservo mentre mangiano , scatto qualche foto, me le studio a lungo con il binocolo trovo il tempo di farmi un caffè e fare colazione guardandole dalla finestra.
La sera prima ne avevo viste un paio con i piccoli ma questa mattina i piccoli non si vedono.
Poco lontano un camoscio si staglia in controluce al limitare del prato si guarda attorno e senza fretta si allontana.
Con l’arrivo della luce e del giorno le cerve se ne vanno, finisce la mia immersione nel regno della tranquillità.
Alle otto e trenta sono a fondovalle consegno le chiavi dello scrigno al legittimo proprietario mi offre anche un caffè facciamo qualche riflessione sulla bellezza della baita ……che non c’è.


Un ringraziamento al Mariobarba
http://www.guideMTB-ValBrembana.it
A te ...
La cura...
Vedere in faccia la felicità non è come immaginarla. B.
Avatar utente
cllocate
 
Messaggi: 7444
Iscritto il: 19 novembre 2009, 0:02
Località: Grumo

Re: Il Regno della Tranquillità.

Messaggioda giogambi » 13 gennaio 2011, 23:32

wauuuuu ......
volevo scrive mille cose ma non sono riuscito ad andare oltre ....
CL : Thumbup :
Avatar utente
giogambi
 
Messaggi: 89
Iscritto il: 24 novembre 2009, 23:41

Re: Il Regno della Tranquillità.

Messaggioda cllocate » 29 gennaio 2011, 19:51

A volte ..... ritorno
Aspettando il Mariobarba

CIMG5261.JPG


... anche se solo cause di forza maggiore hanno potuto tenermi lontano da questo luogo così a lungo.
Sei mesi senza poter giungere di nuovo sui prati innevati del Moss sono stati lunghi anzi lunghissimi, perchè il Moss non solo un luogo reale ma è soprattutto un luogo virtuale che ognuno porta dentro di se e che ognuno saprà individuare dove meglio crede ma il connubbio tra virtuale e reale è inscindibile.
La telefonata che venrdì mattino disidice un appuntamento di lavoro è la benvenuta e si mettono in mente una serie di meccanismi che conosco bene, mi libero di tutto il resto caccio quattro cose nello zaino e via risalgo la valle.
Alle 16.00 sono a casa del Mario ritiro le chiavi del "regno" e mi avvio ben sapendo che giungerò lassù praticamente con il buio.
Fortunatamente il lavoro fatto in palestra in questo periodo da i suoi frutti, la caviglia non da problemi e salgo abbastanza costante anche se con zaino pesante, un paio di soste per bere e per guardarsi in giro un poco.
Dai 1200 m. in su sarebbe opportuno calzare dei ramponi ne ho due paia in garage, appunto in garage .
E' incredibile quante volte mettiamo a repentaglio la nostra pelle nonostante i mille orpelli più o meno giustificati di cui ci attorniamo e non è un prolema di moss e di neve, vale anche nell'attraversare la strada dove forse si richia di più

La solita frullata di pensieri mentre salgo mi deposita in breve sull'altipiano dove sorge la baita, la fascina di legna sottile di faggio raccolta per accendere la stufa comincia a farsi ingombrante e comunque la diavolina mi accompagna nello zaino. siamo figli del nostro tempo che per emozionarsi hanno bisogno di vivere la quotidianità dei nostri nonni con il paracadute della nostra civiltà. Comoda ma non me frega un gran che, mi va bene così sono qui per mia scelta.

CIMG5253.JPG


La stufa scalda in fretta l'ambiente e la presenza della neve è in questa stagione una comodo riserva d'acqua, vado a letto presto e mi alzo tardi come sempre del resto, fatta colazione esco e mi aggiro sui vari viewpoint del Moss.
Questo periodo di scarsa copertura nevosa ha fatto in modo che gli animali che avevano abbandonato il posto siano tornati in quota seguo per un breve tratto le traccie di un cervo che deve essere sicuramente di grandi dimensioni vista l'improta lasciata nella neve.

Dopo aver lasciato spegnere la stufa e chiuso il "Moss " mi appresto a scendere a valle non senza qualche apprensione per i tratti ghiacciati, vale la pena per chi va a pestare neve in questo periodo anche su sentieri relativamente facili ma dal fondo ghiacciato di portarsi degli "spider" o dei veri e propri ramponi e farne buon uso.
Giungo a Valle riconsegno le chiavi al Mariobarba con un augurio " questa primavera si sale insieme "


: chinchin :
http://www.guideMTB-ValBrembana.it
A te ...
La cura...
Vedere in faccia la felicità non è come immaginarla. B.
Avatar utente
cllocate
 
Messaggi: 7444
Iscritto il: 19 novembre 2009, 0:02
Località: Grumo

Re: Il Regno della Tranquillità.

Messaggioda liuk » 30 gennaio 2011, 0:18

: Thumbup :
: ciaociao :
Liuk.
Trovarsi...Ritrovasi...Mai soli!!
    Avatar utente
    liuk
     
    Messaggi: 1249
    Iscritto il: 20 dicembre 2009, 13:43
    Località: Torre Boldone

    Re: Il Regno della Tranquillità.

    Messaggioda dome60 » 30 gennaio 2011, 13:42

    ogni tanto mi capita di rileggere questo topic, rimango sempre affascinato da quello che hai scritto e di come questo posto l'hai descritto.

    spero un giorno di poterlo visitare

    : Thumbup :
    : chinchin :
    Avatar utente
    dome60
     
    Messaggi: 1075
    Iscritto il: 24 novembre 2009, 13:37
    Località: curno

    Re: Il Regno della Tranquillità.

    Messaggioda subiòt » 30 gennaio 2011, 23:30

    A...ri-benvenuto in paradiso !!

    : Thumbup : : Thumbup : : Thumbup : : Thumbup :
    : chinchin : : chinchin : : chinchin : : chinchin :
    Avatar utente
    subiòt
     
    Messaggi: 283
    Iscritto il: 2 dicembre 2009, 14:33

    Re: Il Regno della Tranquillità.

    Messaggioda cllocate » 31 gennaio 2011, 23:59

    subiòt ha scritto:A...ri-benvenuto in paradiso !!

    : Thumbup : : Thumbup : : Thumbup : : Thumbup :
    : chinchin : : chinchin : : chinchin : : chinchin :



    Grazie
    questo "paradiso" .... non poteva più attendere.
    http://www.guideMTB-ValBrembana.it
    A te ...
    La cura...
    Vedere in faccia la felicità non è come immaginarla. B.
    Avatar utente
    cllocate
     
    Messaggi: 7444
    Iscritto il: 19 novembre 2009, 0:02
    Località: Grumo

    Re: Il Regno della Tranquillità.

    Messaggioda giogambi » 2 febbraio 2011, 1:12

    .... sempre magici i racconti delle tue fughe ..... sempre emozionati .... : Wink : : ciaociao :
    Avatar utente
    giogambi
     
    Messaggi: 89
    Iscritto il: 24 novembre 2009, 23:41


    Torna a Emozioni

    Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

    cron