Rif. Grassi (2200 disl. 64 km.) BC/EC

I migliori percorsi mtb nel Parco delle Orobie.

Rif. Grassi (2200 disl. 64 km.) BC/EC

Messaggioda cllocate » 4 novembre 2011, 17:57

Rifugio Grassi ( 1985 m.)
Val Taleggio - Rifugio Grassi

Dislivello: 2200 m.
Lunghezza: 64 km.
Difficoltà: BC/EC ?

Partenza: Park nei pressi del cimitero di San Giovanni Bianco
Quota massima: 2020
Ciclabilità: 85% - 95%
Durata: 10,00 h
Fondo: salita asfalto- sterrato- sentiero / discesa single track - tratto di asfalto
Periodo: Giugno - Ottobre
Cartografia: Kompass 1:50.000 n°105 Lecco – Valle Brembana
Percorso: San Giovanni Bianco (m. 420) – Sottochiesa (m. 758) – Pizzino (m. 930) – Bonetto (m. 1126) – Piani di Artavaggio (m. 1639) – Casera Campelli (m. 1782) – sentiero degli Stradini – rifugio Lecco (m. 1779)– Piani di Bobbio ( m. 1685)– Passo del Gandazzo ( m. 1660)– Passo del Toro (m. – 1940) Rifugio Grassi (m. 1985)– sentiero n° 104 – Costa (m. 1130) – Valtorta (m. 940)– Olmo al Brembo (m. 556) – Piazza Brembana (m. 529
Richieste info qui

Rifugio Grassi 2011.gpx
(805.68 KiB) Scaricato 68 volte


Note
Giro estremamente lungo e nel più totale spirito all-mountain, non è il classico itinerario che tutti amiamo up and down qui si tratta di pedalare, spingere , portare in ripetuta successione ma sicuramente uno dei più intriganti realizzabili in questa zona a cavallo tra la bergamasca e il lecchese più esattamente tra la Val Taleggio/Brembana e la Valsassina.
Itinerario rivolto a bikers allenati e profondi conoscitori della montagna in tutti i suoi aspetti, il tratto denominato Sentiero degli Stradini presenta tratti molto esposti da bike in spalla con corde fisse .Potrebbe risultare molto interessante al fine di godere a pieno dell’itinerario pernottare al rifugio Grassi.

Rifugio Grassi.jpg


Grassi alt..jpg




Descrizione:
Partenza da San Giovanni Bianco dopo aver imboccato la Val Taleggio subito fuori dal centro del paese nei pressi del cimitero risulterà facile trovare un parcheggio.
Il primo tratto su asfalto in direzione di Sottochiesa scorre velocemente attraverso gli orridi della Val Taleggio con pareti da centinaia di metri a picco sul fondovalle, oltrepassato le gole la strada inizia a salire con più decisione e giunge a Sottochiesa qui porre attenzione ad un bivio a destra con indicazione Pizzino.
Salire sino a Pizzino, poco prima dell’abitato prendere a destra sempre su asfalto con pendenza in deciso aumento da qui sino nei pressi di un tornate destro con indicazione Fraggio che va oltrepassato di cento metri .

Dopo il tornante l’indicazione Bonetto a sinistra ci indicherà la via da seguire su fondo sterrato, il tracciato a questo punto è obbligato sino ai Piani di Artavaggio che raggiungerete dopo circa un ora di pedalate.
La sterrata che nell’ultima parte è particolarmente ripida vi deposita proprio a fianco dell’Albergo Sciatori che va aggirato continuando a salire con una serie di tornanti sino ad un bivio.
Al bivio prendere a sinistra ( proseguendo diritti si giunge nei pressi dei Rifugi Nicola e Cazzaniga ) e proseguire sino alla Casera Campelli che sorge in un ampio pascolo con pozza di abbeveraggio per il bestiame, il sentiero passa proprio a fianco alla casera prima di salire sul costone da dove prende il via il Sentiero degli Stradini.

Da qui con la dovuta attenzione percorriamo il tratto di sentiero che in circa 45 min. ci porta al rifugio Lecco dopo aver superato l’intaglio della Bocchetta di Pesciola, visto la posizione intermedia del rifugio potrebbe essere utile fare un breve sosta pranzo. Usciti dal rifugio Lecco scendere lungo il sentiero tracciato attraverso le piste di sci usando come riferimento anche la chiesetta che si vede più in basso, la strada poi piega verso destra e in piano giunge nei pressi di una palina segnavia con le indicazioni del caso tra cui: rifugio Grassi, da qui non esistono problemi di orientamento ma solo di fatica su cui spicca lo sforzo non indifferente per raggiungere a spinta il passo del Toro, il sentiero n°101 su cui ci troviamo è uno dei più frequentati e sempre di facile individuazione sino al rifugio Grassi.

Come accennato pernottare al rifugio Grassi potrebbe essere un opportunità per godere più a lungo di ottima cucina, paesaggi ed emozioni uniche ma qui ognuno sceglierà in base alle proprie esigenze.
A poche decine di metri dal rifugio parte il sentiero n°104 che scende su Costa frazione di Valtorta passando in rassegna una serie di baite tra cui : baita Caserone ( m.1860) baita del Cavallero (m.1747) baita Lavez (m. 1508) la discesa molto divertente e mai facile richiede qualche attenzione prima di terminare sulla strada che ci porta a Valtorta , da qui lungo la strada principale giungiamo ad Olmo al Brembo e poi Piazza Brembana. Seguendo le indicazioni della ciclovia della Val Brembana ci portiamo sino a San Giovanni Bianco luogo di partenza di questo lungo itinerario.
http://www.guideMTB-ValBrembana.it
A te ...
La cura...
Vedere in faccia la felicità non è come immaginarla. B.
Avatar utente
cllocate
 
Messaggi: 7444
Iscritto il: 19 novembre 2009, 0:02
Località: Grumo

Re: Rif. Grassi (2200 disl. 64 km.) BC/EC

Messaggioda cllocate » 4 novembre 2011, 23:35

10.jpg
Si pedala nei pressi della Casera Campelli, poco più avanti dopo un breve strappo a spinta inizia il Sentiero degli Stradini.


20.jpg
Sentiero degli Stradini è necessario muoversi con sicurezza in ambienti strapiombanti e non soffrire di vertigini.


30.jpg
Punto panoramico con vista sul Resegone.


40.jpg
Il lungo e faticosa crinale da bike a spinta che porta al Passo del Toro.


41.JPG
Faticosa salita con gradita sorpresa, a metà percorso è presente una sorgente molto gradita nelle calde giornate estive.


42.JPG
Passo del Toro m. 1945


43.JPG
Pausa panoramica al Passo del Toro


45.JPG
Il percorso dal rifugio Lecco al passo del Toro.


50.JPG
Il rifugio Grassi è in avvicinamento il Pizzo Tre Signori ci fa da sfondo.


55.JPG
Lunghi e divertenti crinali ci separano dal rifugio Grassi
http://www.guideMTB-ValBrembana.it
A te ...
La cura...
Vedere in faccia la felicità non è come immaginarla. B.
Avatar utente
cllocate
 
Messaggi: 7444
Iscritto il: 19 novembre 2009, 0:02
Località: Grumo

Re: Rif. Grassi (2200 disl. 64 km.) BC/EC

Messaggioda cllocate » 4 novembre 2011, 23:49

60.jpg
Ormai in vista del rifugio Grassi anche se gli ultimi minuti risultano essere abbastanza odiosi per via di un ultimo strappo a spinta.


65.JPG
Nemmeno il tempo di giungere al rifugio e i pizzoccheri si fiondano sul nostro tavolo.


70.JPG
Foto di gruppo al rifugio Grassi.


75.JPG
Il nostro sentiero è il 104 per Valtorta e non sarà una formalità ...


88.JPG
Il sentiero 104 appena sotto al rifugio Grassi.


80.jpg
Bikers allineati si lasciano alle spalle loro malgrado il rifugio Grassi


90.jpg
Il sentiero comincia a dare i primi segnali di incazzatura e il Pizzo Tre Signori sta a guardare.


85.JPG
Attenzione attraversamento stambecchi.


95.JPG
A inizio estate capita di imbattersi in resti di slavine.


100.JPG
Dentro la slavina.


110.JPG
La fine dei pascoli e l'inizio del bosco segnano un cambiamento di rotta anche nel single track , da qui in avanti sono .azzi.
http://www.guideMTB-ValBrembana.it
A te ...
La cura...
Vedere in faccia la felicità non è come immaginarla. B.
Avatar utente
cllocate
 
Messaggi: 7444
Iscritto il: 19 novembre 2009, 0:02
Località: Grumo


Torna a Itinerari MTB in alta Val Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron