Passo di Venina (1700 disl. 26.00 km.) OC/EC+

I migliori percorsi mtb nel Parco delle Orobie.

Passo di Venina (1700 disl. 26.00 km.) OC/EC+

Messaggioda cllocate » 30 ottobre 2011, 19:30

Passo di Venina

Dislivello: 1700 m.
Lunghezza: 26,00 km.
Difficoltà: OC/EC+ ?

Partenza: Centrale ENEL di Carona
Quota massima: 2510 m. intaglio prima del Passo Venina che non deve essere raggiunto in bike.
Ciclabilità: 80% - 90%
Durata: 8,00 h
Fondo: salita: sterrato- sentiero / discesa: single track
Periodo: Giugno - Ottobre
Cartografia: Kompass 1:50.000 n°105 Lecco – Valle Brembana
Percorso: Carona ( m. 1100 )- rifugio Longo ( m. 2028)- Lago del Diavolo ( m. 2142) - Passo del Venina (m. 2500) - rifugio Longo ( m. 2142) - baita Armentarga (m. 1815) - sterrata Calvi - estivo Calvi in discesa sino a Pagliari - sentiero in sinistra orografica sino a Carona.
Richieste info qui

Passo Venina 02 luglio 2011.gpx
(385.13 KiB) Scaricato 74 volte



Note
- Itinerario molto difficile e impegnativo per dislivello e per ambiente , quando si arriva a 2500 m. di quota sulle nostre montagne bisogna sempre essere preparati e ben equipaggiati.
- Lunghissimi tratti di bike a spinta per circa 400 m. di dislivello
- Una nota assolutamente da memorizzare è che il Passo di Venina ( m. 2442 ) che da il nome a questo itinerario non va raggiunto per nessun motivo visto che si arriva prima alla quota di 2500 m. che è posta più in alto del passo stesso e che la discesa sul passo sottostante è esposta e da EE e poi costringerebbe a tornare sui propri passi.

Itinerario esposto e pericoloso nella parte dal lago del Diavolo al Passo del Venina

2011-07-08_223429[1].jpg


Venina.jpg


Descrizione

Partenza da Carona ( avere l'accortezza di parcheggiare nei pressi della centrale ENEL perchè li si arriva dal sentiero in discesa) salita sino al Longo con relativo strudel appena sfornato se avrete l'occasione, giungere poi sempre su strada sterrata sino al Lago del Diavolo collezionando circa 1000 m. di dislivello da Carona.

Una volta giunti al lago ritornare indietro di 100 m. e prendere a dx il sentiero verso il passo del Venina, la prima parte del sentiero è intagliata nella roccia con corde fisse e molto esposta e deve essere percorsa con cognizione delle proprie possibilità dal termine del canale di raccolta acqua spinta sino al passo.

In realtà in bike non conviene per nessun motivo raggiungere il passo ma tenersi più in alto sulle prime avvisaglie di cresta del Masoni con vista sul bellissimo lago Venina.

Discesa sino all'incrocio con l'itinerario di salita senza ripeterlo e tenersi a dx sul sentiero che scende sino ad incrociare la strada che sale al Longo, breve risalita e pranzo.
Discesa sotto il rif. Longo verso il fondovalle ( no sterrata ) mai facile e mai scontata, seguire segnavia CAI 258 sino alla Baita Armentarga, questo tratto è veramente difficile e fastidioso per i continui ostacoli che impediscono di stare in sella. Alcuni tratti sono anche esposti sul bellissimo lago sottostante di Cavasabbia.

Dalla Baita Armentarga attraversare il manufatto in cemento e un ponticello in metallo da qui risalire a spinta sino alla strada carrareccia che sale da Carona al rif. Calvi. Una volta raggiunta la strada scendere per qualche centinaio di metri sino al bivio per i Laghi Gemelli.
Da qui scendere e al bivio Laghi Gemelli Gemelli Carona seguire le indicazioni per Carona. Sentiero cattivissimo.
Arrivati a Pagliari non attraversare il fiume e tenersi in sinistra orografica sino a Carona.
Buona fortuna.
http://www.guideMTB-ValBrembana.it
A te ...
La cura...
Vedere in faccia la felicità non è come immaginarla. B.
Avatar utente
cllocate
 
Messaggi: 7442
Iscritto il: 19 novembre 2009, 0:02
Località: Grumo

Re: Passo Venina (1700 disl. 26 km. ) OC/EC+

Messaggioda cllocate » 30 ottobre 2011, 23:09



0.1.jpg
La sterrata che giunge al Lago del Diavolo è evidente in piano il sentiero da prendere per il Passo di Venina. Sullo sfondo il Monte Aga.


0.2.jpg
Tratti del sentiero strapiombante con corde fisse.


0.3.jpg
"Pista ciclabile" dentro la presa d'acqua.


0.4.jpg
L'acqua viene portata attraverso questa condotta che percorriamo in salita al Lago del Diavolo


0.5.jpg
Attenzione agli ostacoli improvvisi.


0.6.jpg
Dal termine della presa d'acqua circa trecento metri vanno spallati o comunque bike a spinta


0.7.jpg
Quota 2500 m. uno spiazzo erboso ottimo per una pausa divide la Val Brembana dalla Val Venina.


0.8.jpg
Pedalate di rara soddisfazione sullo spartiacque tra la Val Brembana e la Val Venina.


0.9.jpg
I giganti delle Orobie Brembane alle nostre spalle, da sinistra i più esperti riconosceranno : Monte Aga, Pizzo del Diavolo, Diavolino, Passo di Valsecca, Pizzo Poris e Grabiasca.


0.91.jpg
Tratti tecnici e divertenti si alternano a passaggi che obbligano a scendere dalla bike.


1.0.jpg
Tornanti alternati a tratti flow rendono vario il giusto questo difficile itinerario


1.1.jpg
Rododendri in fiore nel tratto al di sotto del rifugio Longo
http://www.guideMTB-ValBrembana.it
A te ...
La cura...
Vedere in faccia la felicità non è come immaginarla. B.
Avatar utente
cllocate
 
Messaggi: 7442
Iscritto il: 19 novembre 2009, 0:02
Località: Grumo

Re: Passo Venina (1700 disl. 26 km. ) OC/EC+

Messaggioda cllocate » 30 ottobre 2011, 23:09

Metti ... un tardo pomeriggio al Passo di Venina.
praticamente una notturna.

Richiesto un buon impianto di illuminazione e aver già percorso con la luce del sole l'itinerario.

11.JPG
Niente di più appagante che uscire dalle nebbie e ritrovarsi in un mare di sole e di luce


10.JPG
Tardo pomeriggio verso il Passo di Venina.


12.jpg
Un mare di nebbia sotto di noi, mentre ci avviamo sul sentiero per il Passo del Venina


13.JPG
La luce del tramonto cambia velocemente i colori al paesaggio.


13.2.jpg
Mare di nebbia sino alla pianura.


17.JPG
Nonostante il freddo la luce del tramonto scalda le montagne attorno a noi.


20.JPG
La Valle del Venina con l'omonimo lago sullo sfondo


21.jpg
Ultime luci del tramonto sulle nostre bike


22.jpg


23.JPG
Autoscatto prima di abbandonare il passo e iniziare la discesa con molta attenzione.


24.JPG
In discesa verso il rifugio Longo dove siamo attesi per cena . Guai a far arrabbiare il cuoco ehehe.
http://www.guideMTB-ValBrembana.it
A te ...
La cura...
Vedere in faccia la felicità non è come immaginarla. B.
Avatar utente
cllocate
 
Messaggi: 7442
Iscritto il: 19 novembre 2009, 0:02
Località: Grumo

Re: Passo di Venina (1700 disl. 26.00 km.) OC/EC+

Messaggioda cllocate » 8 luglio 2012, 21:30

http://www.guideMTB-ValBrembana.it
A te ...
La cura...
Vedere in faccia la felicità non è come immaginarla. B.
Avatar utente
cllocate
 
Messaggi: 7442
Iscritto il: 19 novembre 2009, 0:02
Località: Grumo


Torna a Itinerari MTB in alta Val Brembana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron